Ultima modifica: 7 Settembre 2020

COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE A.S. 2020-21

Carissimi/e alunni/e Gentili genitori,

come già saprete, la ripresa delle attività didattiche per il prossimo anno scolastico dovrà necessariamente attenersi alle normative emanate in questo periodo di emergenza e, pertanto, dovrà rispondere alla necessità di attivare e di adottare tutte le misure di sicurezza utili per la prevenzione e il contenimento del contagio da COVID-19. Le indicazioni fornite dai documenti del Comitato Tecnico Scientifico del 28 maggio e del 22 giugno (con i successivi chiarimenti del 7 luglio e del 13 agosto), dal Piano scuola 2020-21 emanato dal Ministero dell’Istruzione con il D.M. n. 39 del 26 giugno 2020 e dal Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico firmato con il D.M. n. 87 del 6 agosto 2020, ribadiscono una serie di condizioni alle quali attenersi per l’avvio del nuovo anno scolastico, in merito, in particolare, all’organizzazione e alla gestione delle fasi di ingresso, permanenza e uscita degli alunni durante le attività didattiche. Nell’ottica di definire un’organizzazione scolastica che garantisca, al contempo, il rientro in sicurezza e il diritto all’istruzione di tutti gli studenti e di tutte le studentesse iscritti/e nella nostra scuola, l’Istituto Comprensivo “ V. Volterra”, attraverso il continuo dialogo e la fattiva collaborazione con il Comune di Ariccia e anche attraverso la consulenza e il supporto del RSPP, si è attivato al fine di confermare:

  • l’offerta formativa di tempo scuola scelta per ogni alunno 
  • la composizione originaria dei gruppi-classe

A tal proposito, a partire dalla mese di luglio, sono state organizzate diverse conferenze di servizio con i responsabili dell’Ufficio tecnico e dell’ Ufficio scuola del Comune e si sono eseguiti diversi sopralluoghi congiunti in tutti i plessi della scuola che hanno permesso di:

  • verificare che la superficie e l’ampiezza della aule di tutti i plessi permettessero di accogliere e di ricollocare tutti i gruppi-classe nel rispetto del necessario distanziamento di sicurezza (ovvero la distanza di almeno 1 metro tra le rime boccali degli alunni e di almeno due metri dalla cattedra, nonché la distanza necessaria tra i banchi per le vie di fuga, compresa mediamente tra 90 e 60 cm. a seconda dell’aula e del numero degli alunni);
  • ipotizzare la “razionalizzazione” degli spazi di alcune aule spostando eventualmente armadi, librerie, banchi in eccesso, se necessario, per collocare “in sicurezza” una classe intera;
  • valutare e individuare tutti gli accessi possibili alla scuola per organizzare le fasi di ingresso e uscita degli alunni e delle alunne in modo da essere contingentati e controllati entro un lasso di tempo non superiore ai dieci minuti, nell’ottica di evitare assembramenti e, al contempo, di rispondere il più possibile alle esigenze dell’utenza;
  • individuare, in ogni plesso, aree dedicate agli alunni o al personale che presenteranno sintomatologie sospette.

Grazie a quest’importante opera di monitoraggio degli spazi e di confronto sulle opportunità riorganizzative per il prossimo anno, svolta dall’Istituto in collaborazione con l’ Amministrazione comunale, pertanto, per:

LA SCUOLA PRIMARIA:

  • verrà garantita l’offerta formativa di 27,30 e 40 ore settimanali su 5 giorni dal lunedì al venerdì, con l’ orario, di massima, previsto in ogni singolo plesso, con ingressi e uscite contingentati entro un lasso di tempo massimo di 10 minuti;
  • saranno previsti più turni di ricreazione per contingentare la partecipazione delle classi ed evitare assembramenti;
  • tutte le classi manterranno la loro composizione e saranno collocate “in sicurezza” nelle aule del rispettivo plesso di scuola primaria.

LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

  • verrà garantita l’offerta formativa di 30 (32 per l’indirizzo musicale) ore settimanali su 5 e 6 giorni dal lunedì al venerdì o al sabato con l’ orario, di massima, previsto nelle singole sedi, con ingressi e uscite contingentati entro un lasso di tempo massimo di 10 minuti; 
  • saranno previsti non meno di due turni di ricreazione per contingentare la partecipazione delle classi ed evitare assembramenti; 
  • tutte le classi manterranno la loro composizione e saranno collocate “in sicurezza” nelle aule delle rispettive sedi della scuola secondaria.

LA SCUOLA  DELL’ INFANZIA

L’ Istituto si è attivato e ha operato al fine garantire alcuni principi fondamentali contenuti nel Documento di indirizzo e di orientamento per la ripresa delle attività in presenza per la scuola dell’infanzia:

  • la stabilità dei gruppi: ogni gruppo-sezione dovrà essere definito e organizzato secondo un criterio di stabilità che, da un lato, sia garanzia di “una serena vita di relazione nel gruppo dei pari e nell’interazione con le figure adulte di riferimento”, dall’altro, faciliti la possibilità d essere identificabili e eviti le attività di intersezione tra i gruppi “con lo scopo prioritario di semplificare l’adozione di misure di contenimento conseguenti a eventuali casi di contagio e limitarne l’impatto sull’intera comunità”.
  • l’organizzazione degli spazi: per garantire la stabilità di ogni gruppo/sezione, necessariamente dovrà essere evitato l’uso promiscuo degli stessi spazi da parte di bambini/e di diversi gruppi/sezioni, per cui ogni gruppo/sezione dovrà occupare sempre gli stessi spazi. Di conseguenza, tutti gli ambienti e gli spazi a disposizione di ogni plesso saranno organizzati in aree strutturate in modo che, “in base al principio di non intersezione”, ogni area sia assegnata ad unico gruppo/sezione di bambini/e che non potranno scambiare materiali e giochi con altri gruppi e dovranno evitare di portare oggetti o giochi da casa, sempre nell’ottica di ridurre i rischi di contagio.

Allo stesso modo, verranno utilizzate il più possibile le aree esterne, organizzando lo spazio oppure le necessarie turnazioni. Anche l’utilizzo dei bagni, infine, verrà organizzato in modo da evitare assembramenti e assicurare la necessaria pulizia.

  • aspetti organizzativi: la zona di accoglienza verrà realizzata, ove possibile, all’esterno e i punti di accesso per ingresso e uscita verranno, per quanto possibile, differenziati per ogni gruppo/sezione o, comunque, potranno prevedere dei turni “scaglionati”. Un solo genitore o una sola persona maggiorenne delegata potrà accedere al plesso per l’ accompagna-mento del bambino/a, nel rispetto delle regole generali per la prevenzione del contagio (uso della mascherina, distanziamento sociale, igienizzazione delle mani). 

Nel caso sia necessario un periodo di ambientamento del bambino/a neoiscritto/a accompagnato dal genitore o da altro adulto delegato, questo ambientamento dovrà realizzarsi in gruppi e, ove possibile, in spazi esterni o, comunque, diversi da quelli frequentati da altri/e bambini/e. 

A tal proposito,  le valutazioni e le osservazioni fatte hanno permesso di elaborare la seguente modalità organizzativa:

  • mantenimento, in linea generale, del numero attuale dei gruppi-classe
  • in relazione all’eventuale organico aggiuntivo assegnato alla scuola, costituzione all’interno di alcune sezioni di ulteriori sottogruppi stabili;
  • assegnazione ad ogni sezione di un specifico percorso di accesso per l’ingresso e l’uscita dei/lle bambini/e che potrà essere contingentato per evitare assembramenti e promiscuità.

Pertanto per la scuola dell’infanzia:

  • nei primi giorni dell’anno scolastico verrà attivato un inserimento graduale, con un orario ridotto, degli/lle alunni/e per valutare e verificare il nuovo impianto organizzativo rispetto alle misure sanitarie richieste e, al contempo, per permettere ai/lle bambini/e di apprendere le nuove routine legate all’igiene e alla prevenzione e, dunque, di reinserirsi regolarmente ed efficacemente nella realtà scolastica;
  • successivamente verrà garantita l’offerta formativa di 25 o 40 ore settimanali su 5 giorni, dal lunedì al venerdì, in relazione alle richieste delle famiglie.

 Gli orari effettivi di inizio e termine lezioni verranno comunicati nei prossimi giorni.

Prima dell’inizio delle lezioni – che avverrà lunedì 14 settembre – l’Istituto intende, inoltre, mette-re in atto una campagna informativa, rivolta a tutte le famiglie, in merito alle misure organizzative e di sicurezza previste e da adottare (orari, accessi contingentati per l’ingresso e l’uscita, comporta-menti e routine da seguire durante le attività didattiche, etc,).

È, inoltre, in fase di elaborazione un nuovo patto di corresponsabilità, che verrà richiesto di  sottoscrivere alla famiglie, per definire con l’Istituto gli impegni da assumere reciprocamente per la prevenzione del contagio.

Si ricorda, infine, che le informazioni fornite fanno riferimento alle indicazioni vigenti alla data

odierna, pertanto eventuali ulteriori disposizioni che potrebbero uscire nei prossimi giorni, da parte degli organi governativi, verranno prontamente comunicate sul sito d’istituto. 

 

Il  Dirigente  Scolastico

Prof.ssa  Italia  Iusi

Print Friendly, PDF & Email




Accessibility